Chesil beach

Scritto il 6 luglio 2011

Nel 1962 la “Rivoluzione Sessuale” è alle porte ma Edward e Florence, i due giovani protagonisti di Chesil beach non lo sanno ancora o, almeno, sembrano non rendersene conto fino in fondo.

In questo breve romanzo del 2007 Ian McEwan abbandona in parte i temi tragici e dolorosi dei suoi più importanti precedenti romanzi (Il giardino di cemento, L’amore fatale, Amsterdam, Espiazione, solo per citarne alcuni), per affrontare con semplicità e delicatezza il tema della sessualità, così come veniva vissuta e intesa in un’epoca in cui la prima notte di nozze coincideva quasi sempre e per davvero con la “prima volta” .

Edward e Florence sono diventati marito e moglie da poche ore e ora, finalmente soli in un albergo in stile vittoriano del Dorset, consumano a fatica una cena poco invitante mentre le loro menti sono già concentrate sul momento fatale: lui, in preda ad un’eccitazione crescente che fatica quasi a controllare, lei al contrario sempre più consapevole di non volerla questa unione fisica, che trova aberrante e inconcepibile, nonostante l’amore che prova per il marito:

…l’intero suo essere si ribellava alla prospettiva di qualsivoglia unione carnale; ne sarebbero uscite violate la sua padronanza di sé e la sua stessa intima felicità.

Questa diversa concezione dell’amore fisico sarà motivo di scontro e le loro vite ne resteranno per sempre profondamente segnate. In poche ore si consuma la “tragedia” del loro amore, che trasforma profondamente le loro esistenze di ventiduenni alla conquista di uno spazio nel mondo. Un mondo in profonda trasformazione per il quale forse non sono ancora pronti, e per il quale dovranno sacrificare la loro “innocenza” di giovani adulti.

McEwan si conferma ancora una volta narratore attento, raffinato capace di coinvolgere e commuovere, dando vita a due personaggi teneri e puri che non possono lasciare indifferenti e che rappresentano molto meglio di qualsiasi analisi sociologica, un mondo che non è più ma che è fondamentale conoscere, per meglio comprendere ciò che siamo ora, nel nostro tempo, con i nostri limiti e le nostre contraddizioni.

Non è il “solito” McEwan e forse paradossalmente, proprio per questo motivo, Chesil beach potrebbe essere un buon punto di partenza per chi voglia avvicinarsi per la prima volta alla corposa bibliografia di questo formidabile narratore.

Incipit

Erano giovani, freschi di studi, e tutti e due ancora vergini in quella loro prima notte di nozze, nonché figli di un tempo in cui affrontare a voce problemi sessuali risultava semplicemente impossibile. Anche se facile non lo è mai.

Dove trovare il libro online?

Chesil beach

On Chesil beach (libro in lingua inglese)


Altri sono arrivati cercando...

Chesil beach Pdf, chesil beach pdf ita, recensione libri da leggere.

Tags: , ,

Scrivi un commento